Ciao!

Sono Gabriele, e voglio che tu sappia che ci fa davvero piacere il tuo interesse in una nostra iniziativa.
Lascia che ti spieghi in estrema sintesi chi siamo, cosa facciamo e perché lo facciamo.
Sono da sempre uno “smanettone” appassionato di tecnologia. Ho qualche pezzo di carta che dimostra la mia istruzione e mi ritengo un “nerd”, ma con l’attitudine per le relazioni sociali: credo nelle potenzialità del Network Marketing e preferisco passare il mio tempo con le persone piuttosto che incollato ad un computer o ad un telefono 🙂
Ho conosciuto Bitcoin prima del 2013 ma le scarse informazioni e le mie scarsissime capacità di programmazione mi resero incapace di “minarlo” e lasciai perdere l’argomento.

Alla fine del 2015 ho ripreso in mano il discorso anche grazie ad un conoscente che si prese il tempo di informarmi correttamente e mi propose di approfondire introducendomi alla formazione finanziaria di Onelife.

Ho acquistato il primo corso di formazione, quello da 140 euro, e l’ho completato in meno di una settimana. Ho letto e riletto i manuali: La finanza per me era ARABO fino a quel giorno. Non voglio dire che adesso sono diventato un genio 😛 ma quelle semplici letture hanno aperto la mente a tante persone.  Quando poi ho ricevuto i Coins l’entusiasmo era alle stelle ed ho pensato che fosse una buona cosa diventare un IMA di Onelife.eu (indipendent marketing associate) ed iniziare a parlarne con chiunque fosse interessato ad ascoltare proponendo l’acquisto dei corsi di formazione. Poi con i bonus sulle vendite maturati ho quasi completato il mio percorso di studio, ma la cosa interessante è che:

In due anni si è formato spontaneamente un gruppo affiatato di individui istruiti da Oneacademy.eu che hanno “minato” Onecoin seguendo le regole della “Split Strategy”. Per questo ci piace definirci “Mining Pool”.

Da questo momento in avanti scriverò a nome del gruppo.

ATTENZIONE

Non siamo una raccolta fondi, non siamo un gruppo di investimento, non siamo dei consulenti finanziari, non facciamo trading di valuta, non siamo una banca. NON DOBBIAMO VENDERE PRODOTTI. Anche se è nostra facoltà presentare i prodotti offerti da Onelife.eu
Siamo “amatori-entusiasti” della criptomoneta e siamo stra-contenti di avere investito nella nostra formazione finanziaria. Adesso stiamo cercando di dare un senso pratico a ciò che abbiamo studiato fino ad oggi, dimostrando e dando esempio di come sia possibile integrare la criptomoneta Onecoin nell’attuale sistema finanziario, e distribuendo ai partecipanti NUOVI ED ENTUSIASMANTI VANTAGGI che le altre criptomonete non sono in grado di portare. E non stiamo parlando di fare trading e di speculare sulla volatilità del valore

 

DIAMO UN SIGNIFICATO DIVERSO ALLA CRIPTOMONETA

La criptomoneta è un argomento molto discusso ultimamente. Nonostante sia una tecnologia funzionante già da quasi 10 anni, Bitcoin ed i suoi cloni  stanno portando vantaggi solo a cervelloni informatici ed agli utenti disposti a mettere in gioco il proprio capitale (trader e speculatori professionisti).

Ma se ci pensiamo, l’innovazione della E-Mail ha rivoluzionato il mondo delle comunicazioni sostituendo un mezzo lento e costoso, come lettere e telegrammi, in cambio di uno strumento gratuito ed istantaneo. Gli stessi vantaggi che porta la criptomoneta rispetto al sistema bancario tradizionale: transazioni senza confini ed in tempo reale.

Però BITCOIN ed i suoi cloni (ALTCOIN), ad oggi sono imperfetti per essere usati ed integrati nella vita di tutti i giorni poiché afflitti da costi sulle transazioni (fee) e da altri difetti tecnici.

L’anonimato e la mancanza di regolamentazioni incoraggiano utilizzi criminali, l’evasione fiscale ed il riciclaggio di denaro, e la presenza di “Fake News” alza il rischio rendendole inaccessibili alla “MASSA”.

Ad oggi sono nate decine di centinaia di nuove monete, decine di piattaforme di scambio. Tanti Influencer e pseudoesperti. Gente senza etica che insegue solo i propri interessi personali.

Seguiamo da molto tempo le manipolazioni sul prezzo del Bitcoin condotte da coinmarketcap.com,( qua un interessante articolo da fonte attendibile) ed è evidente che nel mondo delle criptovalute decentralizzate le “Balene” guadagnano, i “Pesci Piccoli” raccolgono le briciole e le persone normali, per lo più, perdono denaro.

Grazie all’alta volatilità del prezzo ed alla facilità di manipolazione sembra che la speculazione sia la spina dorsale di Bitcoin e di tutte le altcoin in generale.

E finché le persone assoceranno la criptomoneta alla speculazione, tutta questa tecnologia non sarà sfruttata pienamente.

“Le criptomonete non hanno bisogno di regolamentazione! “, Affermano tutti.
Ma così com’è oggi, la criptovaluta si sta rivelando una frode colossale ed il totale fallimento dell’idea di Satoshi Nakamoto e del suo White Paper.


 Abbiamo scelto Onecoin perchè non soffre di tutti i difetti elencati prima e  risolve tutte le situazioni dubbie legate all’anonimato: non è un copia/incolla di BITCOIN con “qualche aggiustatina”, ma è un progetto complesso, che vede protagonista un algoritmo originale che apporta alcune innovazioni importanti come l’integrazione dei KYC (documento di identità) all’interno della Blockchain e perciò protetto da diritti di proprietà.

È ovvio come il KYC scoraggi l’utilizzo del coin per scopi illeciti ed attiri l’ira della comunità open-source che non avendo accesso al codice sorgente  non può scopiazzarlo a piacimento inflazionando la moneta

Onecoin è per tutti: non è necessario essere un cervellone informatico per maneggiarla, Il mining è accessibile a chiunque senza investimenti in strumentazione informatica ed energia elettrica.

Inoltre Onecoin è PENSATA E PROGETTATA PER LE TRANSAZIONI COMMERCIALI QUOTIDIANE e non prevede costi di gestione come un qualsiasi altro istituto bancario .

 

PERCHÈ LA PLASTICA?

Ad oggi la plastica è diventata un problema mondiale.

In molti si stanno sforzando per trovare nuove soluzioni a quella che ad oggi sembra una  catastrofe ambientale senza precedenti.  Ed anche noi, nel nostro piccolo proviamo a fare il nostro, incentivando il cambio di paradigma tra rifiuto e materia prima.

Un esempio banale? Prendiamo il flacone del detersivo per lavatrice in polietilene (2): Le persone attente agli sprechi, quando non comprano detersivo liquido alla spina, compiono il gesto di sciacquare  il contenitore alla fine del prodotto. fattibile?
Ecco che, senza aumentare gli sprechi di acqua,  abbiamo una materia più che sufficientemente ripulita e considerabile materia prima (seconda). Perchè unirla assieme ai rifiuti plastici domestici magari sporchi e unti se c’è qualcuno che ti da qualcosa in cambio?

 

La plastica si adatta perfettamente al nostro scopo di integrazione della criptomoneta:

  • A disposizione di tutti
  • Facilmente lavorabile con macchine a basso costo oppure autocostruite
  • Anche se basso ha un valore

I vantaggi della criptomoneta Onecoin sono evidenti:

  • Nessun costo di transazione
  • Moneta a tiratura limitata di 120 miliardi di coin e quindi non afflitta da inflazione
  • Protezione dall’inflazione con algoritmo protetto da diritti di proprietà intellettuale
  • 3,5 milioni di possessori verificati in 194 paesi come base utenti in partenza
  • KYC integrata nella blockchain.
  • Ampio ambito di utilizzazione

 

Ma quale è il vantaggio principale nell’integrazione della criptomoneta all’interno dell’economia quotidiana?

scopritelo qua!